La norma per il Risparmio Energetico

La norma per il Risparmio Energetico

La norma per il Risparmio Energetico

Finalmente è possibile misurare dell’impatto della Home & Building Automation sulle prestazioni energetiche degli edifici ! La questione è stata affrontata a livello normativo europeo e ne è scaturita la norma EN 15232, “Prestazione energetica degli edifici – Incidenza dell’automazione, della regolazione e della gestione tecnica degli edifici”, pubblicata nel 2007.

E’ stato condotto uno studio approfondito che, basandosi sui fattori di efficienza pubblicati nella norma sopra citata, definisce una metodologia per la stima dell’influenza dei sistemi di Automazione e Gestione Tecnica degli Edifici e sulle prestazioni energetiche degli stessi, che consente di valutare, in fase di progettazione e verifica energetica dello stabile, il risparmio introdotto dall’applicazione di diversi gradi di automazione agli impianti tecnologici.

Nell’analisi viene messo in evidenza come l’impiego dei sistemi di Building Automation sia in grado di ridurre i consumi energetici in generale e principalmente i più importanti, che riguardano riscaldamento, raffrescamento, ventilazione, produzione di acqua calda ed illuminazione, sia nei nuovi, che negli edifici esistenti.

Le Classi di efficienza: Allo scopo di valutare l’efficienza energetica degli edifici sono state stabilite Classi di efficienza, corrispondenti al livello di automazione installato.

 

La norma per il Risparmio Energetico - Classi efficienza energetica edifici

Classi di efficienza energetica edifici

 

  • Classe D “NON ENERGY EFFICIENT” (NON ENERGETICAMENTE EFFICIENTE):comprende gli impianti tecnici tradizionali e privi di automazione, non efficienti dal punto di vista energetico;
  • Classe C “STANDARD” (RIFERIMENTO): corrisponde agli impianti dotati di sistemi BACS/HBES ed è considerata la classe di riferimento; (BACS: Building Automationand Control System; HBES: Home and Building Electronic System)
  • Classe B “ADVANCED” (AVANZATO) : comprende gli impianti BACS/HBES dotati anche di TBM (Technical Building Management): Gestione degli impianti tecnici di edificio, per il controllo centralizzato.
  • Classe A “HIGH ENERGY PERFORMANCE” (ALTA PRESTAZIONE ENERGETICA):come la Classe B ma con livelli di precisione e completezza del controllo automaticotali da garantire elevate prestazioni energetiche all’impianto.

 

Le cifre riportate nelle tabelle seguenti, indicano il rapporto tra i consumi di ambienti automatizzati e non.

Questi valori sono stati ricavati da misurazioni e calcoli eseguiti su un grande numero di edifici di diversa tipologia, in locali con diverse condizioni al contorno e danno evidenza del valore di risparmio che si ottiene applicando l’automazione.

Le tipologie di edificio, di locale, le loro classi di automazione ed i relativi fattori di efficienza energetica per riscaldamento / raffrescamento e illuminazione sono direttamente tratte dalla EN15232.

Quindi l’impiego dei sistemi BACS / HBES, oltre ad aumentare il livello di comfort degli edifici a vantaggio anche dell’ambiente, e soprattutto ci consente di risparmiare del denaro.

Per maggiori dettagli sulla norma, su richiesta posso fornire gratuitamente a chi lo desidera altro materiale con maggiore informazioni.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

Articoli correlati

Paolo Capecchi

Sono Paolo Capecchi e sono uno dei pochi consulenti italiani nel campo della domotica, ma mi piace definirmi un Designer della Domotica, perché credo che la domotica, oltre ad essere funzionale, deve avere anche un valore estetico.

Progettare sistemi automatizzati che migliorano la vita delle persone è il mio lavoro, ed anche la mia passione.

Recentemente ho ricevuto un riconoscimento per il lavoro svolto con il premio per il “Miglior Impianto Domotico all’estero”.

Paolo Capecchi - Domus Sistemi

Articoli recenti